3 borghi più belli della Toscana da visitare in primavera

La primavera è, in assoluto, la stagione migliore per scoprire una terra meravigliosa ed interessante come la Toscana. Ecco i borghi più belli e caratteristici dove organizzare un weekend o una semplicissima gita fuori porta.

toscana-primavera


Weekend o gita fuori porta primaverile in Toscana: dove andare e consigli su cosa vedere e cosa fare

La Toscana è una delle regioni più belle d’Italia e del mondo, questo è un dato di fatto, ma con l’inizio della primavera diventa ancor più spettacolare.

Impreziosita da dolci collinette, montagne, laghi, torrenti, mare, città d’arte, riserve naturali e chi ne ha più ne metta, la Toscana è la destinazione perfetta dove organizzare una semplicissima gita fuori porta oppure un weekend primaverile senza dover rinunciare a nessun confort.

Fatta questa breve parentesi introduttiva, non ci resta che scoprire quali sono i 3 borghi più belli e caratteristici della Toscana da visitare in primavera.

toscana-primavera-borghi

San Casciano dei Bagni – Toscana

Inserito a pieno titolo nel circuito dei Borghi più belli d’Italia e situato su un colle panoramico della Valdichiana, San Casciano dei Bagni si fregia anche della prestigiosa Bandiera Arancione del Touring Club Italiano per la straordinaria qualità turistico-ambientale e, pensate un pò, è il terzo comune in Europa per la portata di acque termali.

San Casciano dei Bagni è un borgo medievale dove arte, storia, natura e relax si fondono armoniosamente dando vita a qualcosa di meravigliosamente straordinario.

toscana-primavera-san-casciano-dei-bagni

I principali luoghi di interesse di San Casciano dei Bagni da non perdere assolutamente sono la Collegiata di San Leonardo risalente al XIII secolo che custodisce una preziosissima fonte battesimale quattrocentesca, la Chiesa di Santa Maria ad Balnea che è stata fondata nell’XI secolo e al suo interno è possibile ammirare affreschi duecenteschi di grande pregio ed il Castello Turrito che si presenta con una chiara architettura medievale.

San Casciano dei Bagni è una località termale frequentata fin dall’epoca etrusca e le sue acque sono particolarmente indicate per patologie reumatiche.

Qui potrete usufruire di terme libere ma se volete trascorrere un weekend a 5 stelle consigliamo di soggiornare all’interno del Centro Termale Fonteverde che è un hotel di lusso ricavato all’interno di un bellissimo palazzo risalente al ‘600.

toscana-primavera-san-casciano-dei-bagni-terme

Barga – Toscana

Barga è il borgo più famoso della Garfagnana, fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia, si fregia della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano per l’altissima qualità dei servizi turistici ed è anche una Città Slow (bellissima foto in basso scattata da Tommaso Giannini).

toscana-primavera-barga

Questo bellissimo borgo ha una notevole importanza storica, artistica e civica e le principali attrazioni da visitare assolutamente sono la Casa Pascoli che è stata edificata durante il ‘700 e, ancora oggi, conserva libri, manoscritti e gli arredi del grande poeta che qui morì, la Collegiata di San Cristoforo, ovvero il Duomo, che è stata costruita durante l’XI secolo e dopo vari rimaneggiamenti si presenta in una preziosissima architettura romanico-gotica, i Teatro dei Differenti ed i bellissimi ed elegantissimi palazzi storici.

Il borgo di Barga è particolarmente apprezzato per la cucina e per il “Barga Jazz Festival” che ha un’importanza a livello mondiale mentre per quanto riguarda il profilo naturalistico, qui è possibile fare piacevolissime passeggiate, escursioni a piedi ed a cavallo immersi in una vegetazione di tutto rispetto e potrete anche dedicarvi alla pesca della trota in uno dei tanti laghetti presenti sul territorio.

toscana-primavera-barga-centro-storico

San Miniato – Toscana

Felicemente arroccato su un colle della campagna toscana, a metà strada tra Firenze e Pisa, il borgo di San Miniato è famoso in tutto il mondo per il tartufo bianco pregiato e si trova lungo il tracciato della celebre Via Francigena.

San Miniato fa parte del circuito delle “Città Slow” ed particolarmente interessante anche per quanto riguarda l’offerta turistica in quanto, a pochissima distanza dal bellissimo centro storico, ci sono una miriade di hotel, relais ed agriturismi dove trascorrere momenti di puro relax senza dover rinunciare praticamente a nulla (bellissima foto in basso scattata da Riccardo Taddel).

toscana-san-miniato-primavera

I principali luoghi di interesse di San Miniato da vistare approfonditamente sono il Duomo di Santa Maria Assunta e San Ginesio le cui origini risalgono al XII secolo che custodisce affreschi, dipinti e sculture rinascimentali davvero straordinarie, la Rocca di Federico II che è una torre medievale, il bellissimo Palazzo del Seminario ed il trecentesco Palazzo Comunale.

Trovandosi nel bel mezzo della caratteristica campagna toscana, il borgo di San Miniato, soprattutto durante il periodo primaverile, è la meta perfetta per chi ama fare interminabili e piacevolissime passeggiate.

Gli appassionati dei percorsi enogastronomici, qui troveranno pane per i loro denti.

toscana-san-miniato-campagna

Come avete potuto notare, in questa interessantissima guida non abbiamo parlato dei borghi più blasonati della Toscana come, giusto per menzionare qualcuno, San Gimignano, Pienza, Certaldo e Montepulciano che, senza ombra di dubbio, non hanno bisogno di nessuna presentazione ma, allo stesso tempo, sono altre destinazione da tenere bene in considerazione.

toscana-primavera-campagne

Borghi Toscana: immagini e foto