I 5 luoghi più belli della Toscana dove fare passeggiate ed escursioni interminabili

La Toscana è una regione meravigliosa che oltre a borghi e città incantevoli, nasconde anche tesori naturali e mete storiche tutte da scoprire. Ecco una selezione delle migliori destinazioni.

toscana-val-dorcia


Attrazioni naturalistiche da visitare in Toscana: itinerario 5 giorni

Visitare la Toscana in 5 giorni significa poter studiare e pianificare un itinerario completo e variegato in grado di far immergere a pieno il viaggiatore in quelle che sono le bellezze di questa straordinaria regione che attira turisti praticamente da ogni parte del Mondo.

In particolare questa guida raccoglie quelle che sono le mete immancabili per chi ama i percorsi storici e naturalistici.

Oltre a città dalla storia antichissima e borghi da favola, la Toscana è ricca di luoghi naturali davvero mozzafiato, alcuni meno conosciuti di altri, in grado di stupire ed affascinare, regalando ai visitatori dei momenti indimenticabili.


Leggi anche: Weekend in Val D’Orcia: Cosa vedere e cosa mangiare

Maremma Toscana

I luoghi più caratteristici da vedere in Toscana

Mare, collina o montagna, in Toscana le meraviglie naturali non mancano di certo e con un itinerario di 5 giorni è davvero possibile visitare tutte le attrazioni più belle ed importanti.

Non è infatti semplice selezionare tra tutte le possibili destinazioni, quelle che assolutamente non si possono non visitare, tra queste ci sono certamente le 5 mete presenti in questa guida.

toscana-panorama-colline

Val d’Orcia – Toscana

La Val d’Orcia comprende un territorio che si estende nella provincia di Siena, a nord ed est del Monte Amiata, a confine con l’Umbria.

Prende il nome dal fiume Orcia che attraversa la valle e si tratta di un’ampia campagna caratterizzata da piccoli paesi, colline e vigneti che mutano durante le stagioni restituendo agli occhi dei visitatori uno scenario sempre nuovo.

Dal 2004 è presente nella lista dei Siti UNESCO come paesaggio culturale, merito di una sapiente valorizzazione e conservazione del posto.

Val d’Orcia

Se ci si trova in Val d’Orcia non si può non fare una visita alla Cappella della Madonna di Vitaleta, uno degli scorci più fotografati e conosciuti anche all’estero dell’intera Toscana.


Potrebbe interessarti: I 6 borghi più belli della Toscana

Si tratta di una cappella probabilmente di origine tardo-rinascimentale consacrata nel 1590, posta tra due file di cipressi.

cappella di vitaleta

Maremma – Toscana

La Maremma è una regione geografica molto vasta che si estende dal nord del Lazio al sud della Toscana e che comprende al suo interno una moltitudine di paesaggi e scenari, dal mare alla campagna ai monti.

maremma

Ma non solo. Si tratta di un territorio molto attivo anche sotto il profilo degli eventi e delle feste tradizionali dove i protagonisti sono il folklore, la musica, le tradizioni culinarie ed altro ancora.

Tutti gli amanti della natura devono necessariamente visitare il Parco naturale della Maremma, un parco ricco di storia, biodiversità ed aree di costa tra le più belle dell’intera Regione.

Parco della Maremma

Monte Amiata – Toscana

Tra la provincia di Grosseto e quella di Siena, a cavallo tra l’Antiappennino toscano, la Maremma, la Val d’Orcia e la Val di Paglia sorge il Monte Amiata, un gruppo montuoso di origine vulcanica.

Il Monte Amiata è la destinazione perfetta sia per gruppi di amici che per famiglie o per quelli che adorano viaggiare da soli e lo è in ogni stagione, in primavera ed estate per chi adora passeggiare nel verde e godersi l’aria pulita e fresca della montagna ed in inverno per godere dei meravigliosi impianti sciistici.

Monte Amiata

Altri siti di interesse presenti in zona Monte Amiata, che indubbiamente meritano una visita, sono: l’Abbazia di San Salvatore, l’Eremo di David Lazzaretti ed i Bagni San Filippo, delle sorgenti libere molto suggestive.

Bagni San Filippo

Crete Senesi – toscana

Le Crete Senesi sono colline ed avvallamenti di argilla che sorgono nella zona a sud-est di Siena. Si tratta di un paesaggio differente dal solito, il colore grigiastro della creta conferisce al terreno un aspetto quasi lunare, tanto da sembrare il set di un film di fantascienza.

crete senesi

Eppure, nonostante il terreno poco propenso alla coltivazione, col tempo gli abitanti del luogo hanno imparato a conoscerlo e a lavorarlo al meglio. Oggi infatti sulle Crete Senesi si coltiva principalmente grano e girasoli.

Distese di coloratissimi ed indimenticabili girasoli, il set perfetto per scattare delle foto della vacanza. Ma anche chiesette di campagna, ruderi, borghi, strade poco trafficate da percorrere anche a piedi o in bici.

Il luogo dove storia e natura si incontrano per dare vita ad un paesaggio unico.

Paesaggio crete senesi

Stretti di Giaredo – Toscana

Al termine della gola rocciosa del torrente Gordana, nella parte più accessibile al pubblico, ci sono gli stretti di Giaredo.

Si tratta di forre, dette anche canyon fluviali che si trovano al confine tra i comuni di Pontremoli e Zeri, lunghe circa 2 km. Il percorso si effettua a piedi ed è accessibile a tutti, l’unica condizione necessaria è saper nuotare ed indossare un abbigliamento consono, come scarpe da scoglio ed una muta perché in alcuni tratti l’acqua potrebbe risultare abbastanza fredda.

Pentax Digital Camera

Uno spettacolo unico di luci, acqua e colori che coinvolge tutti i sensi e che trascina chi attraversa gli stretti in una dimensione nuova, attraversando corsi d’acqua, cascate e pareti rocciose.

Tour in Toscana: immagini e foto

Feliciana De Martis
  • Laureanda in Giurisprudenza
  • Autrice con una forte passione per i viaggi e le discipline umanistiche
Suggerisci una modifica