Visitare Castellaro Lagusello: cosa vedere nel borgo medievale meta di turismo lento

Guida alla visita di Castellaro Lagusello, inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”. Tour del centro storico con le principali attrazioni: la chiesa parrocchiale di San Nicola, Villa Arrighi e il laghetto a forma di cuore. Come raggiungere il vicino Castello di Monzambano.

castellaro-lagusello


Castellaro Lagusello informazioni

Siamo nel comune di Monzambano in provincia di Mantova, in Lombardia, ai piedi delle colline moreniche del Monte Merlo.

Castellaro Lagusello è un borgo medievale che si fregia della prestigiosa Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Il paesino si affaccia su un caratteristico laghetto a forma di cuore, simbolo indiscusso della zona, è raccolto attorno alla sua originale cinta muraria e ha conservato tutto il fascino dell’impianto medievale.

Il borgo si presta bene per una gita fuori porta durante un tour alla scoperta dei luoghi più belli del Lago di Garda.

castellaro-lagusello-panorama

Ma Castellaro Lagusello è ideale anche per una fuga di un weekend.


Leggi anche: I 7 borghi più belli e caratteristici d’Italia da visitare in estate

La tranquillità tipica dei piccoli centri storici e quell’atmosfera particolare e suggestiva che si respira per le vie del paese, lo fanno rientrare a pieno titolo nel circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Stradine in ciottoli e lo splendido contesto delle colline moreniche del Garda: se siete amanti dei borghi medievali e del turismo lento, vi consigliamo di non perdere questo piccolo gioiello del mantovano.

Il posto è ideale per fare un tuffo nel passato e immergersi in un contesto quasi nostalgico, sempre più raro nella contemporaneità.

castellaro-lagusello-laghetto-a-cuore

Cosa fare e quando andare a Castellaro Lagusello

Essendo di piccole dimensioni, il borgo si può visitare in poche ore. Il parcheggio è comodo, cosa che non sempre capita quando si visitano i piccoli borghi: poco fuori le mura si trova infatti un’ampia area di sosta per le auto.

All’interno del borgo è possibile alloggiare, ci sono varie strutture ricettive dove sperimentare quel silenzio difficile da trovare al giorno d’oggi, lontani dal caos cittadino.

Numerosi i ristoranti dove ordinare le specialità locali tra cui il “fugasì”, dolce della cucina popolare senza lievito tipico di Mantova e dell’​entroterra gardesano.


Potrebbe interessarti: Tour Olanda, Svezia, Danimarca e Finlandia

Il periodo migliore dell’anno a nostro avviso per visitare Castellaro Lagusello è in primavera in occasione della Festa dei Fiori quando un tripudio di colori e profumi inaugura la più suggestiva delle stagioni.

mura-castellaro-lagusello

Le origini di Castellaro Lagusello

Il borgo medievale di Castellaro Lagusello ha origini antichissime, pensate che i primi insediamenti risalgono all’Età del Bronzo ed erano costituiti da palafitte sul lago.

Fu abitato anche in età romana e successivamente nell’XI secolo divenne un borgo fortificato.

Fu governato dai Visconti, dai Gonzaga, dalla Repubblica Serenissima e infine divenne proprietà dei conti Arrighi.

castellaro-lagusello-lago

Castellaro Lagusello: attrazioni e luoghi di interesse

Passeggiare per le vie del centro storico di Castellaro Lagusello è un po’ come fare un salto indietro nel tempo.

Il borgo antico ha l’aspetto di un castello fortificato, circondato da possenti mura difensive. Particolare cura è riservata ai dettagli, a partire dai balconi e dalle finestre delle case del paese: impreziosite da fiori colorati, ricordano i romantici borghi della Provenza.

Tra le attrazioni di Castellaro Lagusello troviamo la chiesetta di San Nicola, Villa Arrighi e la Torre dell’Orologio.

castellaro-lagusello-torre-orologio

La Chiesa Parrocchiale di San Nicola da Bari

Si entra nel borgo attraversando un’antica porta d’accesso che fino al 1700 era dotata di un ponte levatoio. Subito si incontra la chiesetta barocca di San Nicola da Bari.

All’interno conserva affreschi di notevole bellezza e un’antichissima statua della Madonna in legno risalente al 1400.

castellaro-lagusello-porta

Villa Arrighi

Dopo un centinaio di metri si arriva a Villa Arrighi, oggi di proprietà dei conti Tacoli. Essendo privata si può visitare solo su richiesta unendosi ad un tour guidato o in occasione di una delle Giornate FAI.

L’edificio comprende una torre con mura di cinta merlate da cui si gode di una splendida vista sul laghetto e sulle colline circostanti. L’architettura definitiva risale al 1600 e deriva da alcune modifiche apportate dai conti Arrighi all’antico castello feudale.

All’interno troviamo anche la piccola chiesa di San Giuseppe risalente agli inizi del 1700. Oggi Villa Arrighi ospita eventi, cerimonie e meeting.

castelalro-lagusello-centro-storico

Il laghetto di Castellaro Lagusello

L’edificio è perimetrato dalla vecchia cinta muraria e costeggia il famoso laghetto a forma di cuore che dà il nome al luogo, appunto “lagusello”.

Il laghetto è privato, occorre quindi acquistare un ticket d’ingresso per entrare nella proprietà. Sapevate che il complesso morenico di Castellaro Lagusello è stato dichiarato Riserva Naturale del Parco Regionale del Mincio?

villa-arrighi

Il Castello Scaligero di Monzambano

Se vi trovate in zona non dovreste fare a meno di raggiungere il Castello di Monzambano che si trova a pochi chilometri dal centro storico di Castellaro Lagusello. Trattasi di un’antica roccaforte dell’XI secolo che svetta imponente nel cuore della cittadina medievale di Monzambano .

La rocca fu costruita a scopo di controllo del territorio e di difesa delle invasioni barbariche e divenne proprietà degli Scaligeri agli inizi del XIII secolo.

All’interno si trova la chiesetta di Santa Maria che in passato era il principale luogo di culto prima dell’edificazione della Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo ubicata al centro di Monzambano . Il Castello è visitabile in occasione di aperture programmate e delle Giornate FAI.

castello-mozambrano

Castellaro Lagusello: immagini e foto