Visitare Termoli: cosa vedere e spiagge più belle del borgo molisano dei “trabocchi”

Guida alla visita di Termoli, cosa vedere nell’ex borgo di pescatori della provincia di Campobasso famoso per i “trabocchi”. Visita al borgo medievale. La spiaggia di Termoli e i litorali più belli della costa molisana distanti pochi chilometri.

termoli-panorama


Vacanze a Termoli: turismo ed informazioni

In linea d’aria Termoli si trova sul litorale molisano di fronte alle Isole Tremiti. È una località rinomata per trascorrere le vacanze estive grazie alle spiagge sabbiose, al mare cristallino e ad un’ampia offerta turistica volta ad accontentare le più diverse esigenze.

Una vacanza a Termoli offre la possibilità di conciliare il turismo balneare con quello culturale. Il borgo medievale, la passeggiata sul Lungomare, le spiagge libere e le spiagge attrezzate offrono una vacanza ad hoc che accontenta tutti coloro che amano il mare e allo stesso tempo desiderano immergersi nella storia del territorio.


Leggi anche: Termoli discoteche e locali notturni

termoli-molise

Termoli è una cittadina molto viva d’estate, adatta sia ai giovani che alle famiglie.

È apprezzata dalle coppie per trascorrerci un weekend romantico o una vacanza lunga.

Chi è attento al budget, trascorrerà un soggiorno di tutto rispetto senza farsi mancare nulla ma allo stesso tempo approfittando di prezzi modici.

termoli-spiaggia-attrezzata

Termoli luoghi di interesse ed attrazioni

Il borgo medievale di Termoli è senza dubbio tra i centri storici più belli del Molise. Sorge nella parte alta del paese regalando viste mozzafiato sul mare e sulle Isole Tremiti, da immortalare con tanti scatti fotografici.

Ed è proprio al mare che la cittadina è profondamente legata e su questo ha fondato la sua economia da secoli. Sapevate che il simbolo della tradizione marinara della città è il “trabocco”?

Si tratta di un’antica macchina da pesca costruita in legno simile ad una palafitta, dotata di una piattaforma sul mare e di lunghi bracci che sostengono le reti.


Potrebbe interessarti: Termoli dove mangiare bene spendendo poco

termoli-trabucco

Nel corso degli anni il borgo è stato ristrutturato prestando attenzione ad ogni dettaglio. Passeggiare per le stradine del paese tra case basse e vicoli che conducono alla piazza del Duomo fino ad arrivare al Castello Svevo, vi farà fare un salto indietro nel tempo.

Le antiche case dei pescatori oggi sono state adibite a strutture ricettive e trasformate in piccoli b&b, permettendo al turista di pernottare in un contesto storico affascinante e suggestivo.

Consigliamo di fare una passeggiata lungo il perimetro delle mura medievali dove si taglia una vista sulle spiagge e sul porto da cui partono i traghetti per le isole Tremiti. Verso l’ora del tramonto la luce e i colori trasformano tutto in magia.

termoli-spiaggia

Piazza Duomo, Chiesetta di Sant’Anna e Vicolo Stretto

Piazza Duomo è il cuore del borgo storico. Qui si affaccia la Cattedrale di Termoli intitolata a Santa Maria della Purificazione, il palazzo vescovile e la chiesetta di Sant’Anna.

Una curiosità, di fronte alla Cattedrale troverete un vicolo chiamato “A Rejecelle” che pare sia annoverato tra i più stretti d’Europa, pensate che per un tratto è largo solo 60 centimetri.

La Chiesa di Sant’Anna risale al XVI secolo, presenta uno stile barocco impreziosito da un campanile a vela centrale. Non è sempre visitabile perché viene aperta solo in occasione di giornate o eventi particolari.

chiesa-sant-anna-termoli

La Cattedrale di Termoli

La Cattedrale di Termoli vi affascinerà per la sua architettura che è un misto tra stile gotico e romanico-pugliese, restaurata nel 1600 con l’introduzione di una serie di elementi in stile barocco.

La chiesa fu costruita nel XII secolo sulle rovine di un antico tempio pagano dedicato a Castore e Polluce, i mitologici gemelli figli di Zeus e Leda.

Anche gli interni sono particolarmente suggestivi, vi sembrerà di trovarvi nell’ambientazione del romanzo Il Nome della Rosa oppure Ladyhawke. La cripta della cattedrale di Termoli custodisce le reliquie di San Timoteo e di San Basso che è il Patrono della città.

cattedrale-termoli

Castello Svevo di Termoli

Arriviamo al Castello Svevo di Termoli, una massiccia fortezza che domina il centro storico ed è da sempre una delle icone della cittadina.

Fu fatto costruire da Federico II di Svevia nel 1247 sui resti di opere murarie preesistenti edificate in epoca longobarda a scopo difensivo. Possiede quattro torri cilindriche ai quattro angoli, al di sopra delle quali si erge una torre quadrata.

Non è visitabile in quanto all’interno ospita il centro metereologico dell’Aeronautica Militare ma siccome dall’esterno si presenta maestoso e ben conservato, si presta ad essere fotografato da diverse prospettive.

termoli-castello-svevo

Le spiagge di Termoli e dintorni

Per quanto riguarda la Spiaggia di Termoli, sotto il Castello Svevo si trova la Spiaggia di Sant’Antonio che si estende per diversi chilometri. È ampia e attrezzata con stabilimenti balneari che offrono ogni tipo di comodità e servizi. Non mancano zone ad accesso libero.

L’arenile è caratterizzato da sabbia chiara fine e soffice. I fondali non sono subito profondi quindi consentono di fare nuotate rilassanti. Il mare è stato più volte premiato con la Bandiera Blu.

spiaggia-santantonio-termoli

Un’altra spiaggia della zona è la Spiaggia di Rio Vivo, anche questa attrezzata con stabilimenti balneari ma meno suggestiva rispetto a quella di Sant’Antonio.

È frequentata da chi pratica sport acquatici tra cui windsurf, kitesurf e vela.

In una decina di chilometri da Termoli si raggiunge la Spiaggia di Campomarino, caratterizzata da un’ampia distesa di sabbia fine dorata.

Il litorale è prevalentemente attrezzato con ombrelloni, sdraio e lettini da noleggiare presso gli stabilimenti balneari ma troverete anche un tratto di spiaggia libera, precisamente la Spiaggia Caretta Caretta.

Cosa vedere a Termoli: centro storico e spiagge suggestive del borgo marinaro dei “trabucchi”

Termoli immagini e foto