Viaggia slow e sostenibile con i “Treni della neve” e raggiungi i migliori comprensori sciistici

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Da qualche anno a questa parte i “Treni della Neve” rappresentano una valida alternativa per lasciare l’auto a casa e viaggiare all’insegna della lentezza e della sostenibilità ambientale. Se consideriamo poi molti comprensori sciistici vietano l’ingresso e il transito alle automobili all’interno delle singole stazioni di montagna, ecco che il treno diviene un mezzo ancor più comodo e prezioso per raggiungere le principali località sciistiche d’Italia. Scopriamo quali sono i Treni della neve in partenza per la stagione invernale 2023/2024.

Guarda il video

treni della neve 2023 2024
Credit Kanenori Pixabay

Trascorrere un weekend sulla neve o una settimana bianca divertendosi sulle piste da sci dei comprensori di montagna è ancora più semplice scegliendo di utilizzare i cosiddetti “Treni della neve“. Si tratta di speciali convogli che partono da alcune delle principali stazioni ferroviarie d’Italia per raggiungere le destinazioni di montagna dove trascorrere rigeneranti giornate all’insegna dello sport e del benessere.

I Treni della neve mettono a disposizione dei viaggiatori speciali servizi come spazi appositi per il trasporto di tutta l’attrezzatura per sciare o fare snowboard, oltre a disporre di comode partenze strategiche a ridosso dei weekend per raggiungere le stazioni sciistiche e le ski area più suggestive d’Italia. Questo inoltre si traduce nella possibilità di lasciare a casa l’auto e viaggiare con un ridotto impatto ambientale, all’insegna della sostenibilità. Scopriamo allora quali sono, e quali saranno, i Treni della neve attivi per la stagione invernale 2023/2024.

Treni della Neve attivi per la stagione invernale 2023/2024

treni della neve stagione invernale 2023 2024
Credit pasja1000 Pixabay

E’ notizia di pochissimi giorni fa che Trenitalia ha aperto le vendite per i biglietti dei Treni della neve che da Roma conducono nella splendida località invernale di Cortina. Si tratta dell’innovativo e comodissimo treno notturno Cadore che partirà da stazione di Roma Termini alle 21.40 per giungere a Calalzo alle 8 del mattino. Da qui un servizio di autobus sostitutivi permetterà di arrivare a Cortina d’Ampezzo in soli 50 minuti. Ma non solo, perché ci sarà la possibilità di usufruire delle fermate intermedie di Orte, Orvieto, Treviso, Ponte nelle Alpi e Longarone-Zoldo. Il Treno della neve Roma-Cortina effettuerà servizio tutti i fine settimana dal 15 dicembre 2023 al 25 febbraio 2024, aggiungendo alcune corse per il maggior afflusso di viaggiatori previsto per il periodo dal 18 dicembre al 3 gennaio.

Il Treno della neve notturno mette a disposizione cabine letto singole o doppie, cuccette da 4 o 6 posti, servizio cena e colazione, una carrozza ristorante e bar. Le valigie e le attrezzature sciistiche troveranno posto in un apposito vagone. I prezzi partono da 160 euro. Sempre sul sito di Trenitalia è possibile scoprire altre Treni della neve che consentono di arrivare direttamente a otto comprensori sciistici come quello di Pila in Val d’Aosta. Da Torino, con un viaggio di un’ora e mezza, si giunge alla ski area di Bardonecchia. E poi ancora Dobbiaco e San Candido in Trentino Alto Adige.

Oltre a quelli già menzionati, dal 9 dicembre 2023 tra il comune di Limone in Piemonte e Tenda entreranno in servizio i Treni della neve che metteranno a disposizione 12 viaggi, tre di andata e ritorno al mattino e tre al pomeriggio. I treni partiranno da Limone alle ore 7.50, alle ore 9.30, alle ore 11.07, alle 14, alle 15.36 e alle 17. Le partenze da Tenda sono fissate invece alle ore 8.40, alle 10.20, alle 11.55, alle 14.42, alle 16.18; e infine alle 17.54. Il servizio sarà effettuato fino ad aprile 2024.

Treni della Neve in Lombardia

treni della neve
Credit NickyPe Pixabay

Si attende la notizia dell’apertura della programmazione dei Treni della Neve in Lombardia, un’iniziativa a cura di Trenord in collaborazione di Snowit. Questo servizio è attivo da qualche anno e gli appassionati sciatori lombardi sono dunque in trepida attesa per la riconferma dei collegamenti. Ad esempio, per la scorsa stagione invernale, Trenord aveva messo a disposizione il biglietto unico per il comprensorio di Aprica e Corteno, comprensivo di viaggio andata e ritorno, con partenza  in treno da qualsiasi stazione della Lombardia per proseguire in navetta fino agli impianti sciistici con skipass incluso.

Stessa formula, per il biglietto integrato riguardate l’altro comprensorio sciistico interessato dall’iniziativa di Trenord, quello della Valmalenco. Sempre per la stagione invernale 2022/2023, l’offerta includeva il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio, poi navetta fino agli impianti e lo skipass compreso.

Treni della neve 2023/2024 immagini e foto