I nuovi siti UNESCO: con 3 nuovi siti “premiati”, l’Italia sale sul tetto del mondo

Lo scorso 26 luglio 2021 l’UNESCO ha reso pubblici i nuovi siti che sono stati inseriti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità. Ecco quali sono.

siti-unesco

Cos’è l’UNESCO

L’Organizzazione della Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) che è stata istituita il 4 novembre 1946 a Parigi ed è nata dalla generale consapevolezza che gli accordi politici ed economici non sono sufficienti per costruire una pace duratura e che essa debba essere fondata sull’educazione, la scienza, la cultura e la collaborazione fra nazioni, al fine di assicurare il rispetto universale della giustizia, della legge, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali che la Carta delle Nazioni Unite riconosce a tutti i popoli, senza distinzione di razza, di sesso, di lingua o di religione.


Leggi anche: I 7 Siti Archeologici più belli ed importanti da visitare in Italia

Uno degli aspetti più interessanti “curati” dall’UNESCO è quello di costruire la comprensione interculturale anche attraverso la protezione e la salvaguardia dei siti di eccezionale valore e bellezza iscritti nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

siti-unesco-dolomiti

Quali sono i nuovi Patrimoni dell’Umanità d’Italia

La 44esima sessione estesa del Comitato del Patrimonio Mondiale che a causa della pandemia da coronavirus si è tenuta online dalla Città di Fuzhou in Cina ha esaminato le candidature del 2020 e del 2021 dei possibili nuovi siti Patrimoni dell’Umanità.

Siamo lieti di comunicarvi che l’Italia, con ben 58 siti “premiati”, è il Paese del mondo con più Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

Ebbene si, l’Italia è il Paese più bello del Mondo e guarda dall’alto della classifica la Cina che detiene 56 Patrimoni UNESCO e la Germania con 48 siti.

bologna-3307508-1280

Durante questa importantissima sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale sono stati inseriti nella lista lista UNESCO la straordinaria Cappella degli Scorvegni di Padova che è stata affrescata da Giotto in appena due anni (tra il 1303 e il 1305), i celebri Portici di Bologna che costituiscono un reticolo lungo ben 62 km, 42 dei quali “inondano” il bellissimo centro storico della città e rappresentano un modello architettonico e sociale, portato avanti con coerenza nel corso dei secoli e Montecatini che è stata inserita nel circuito delle “Great Spas of Europe” ovvero “Le Grandi terme d’Europa”.


Potrebbe interessarti: I 10 Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO da visitare in Campania

siti-unesco-cappella-degli-scrovegni

Ovviamente anche altri tantissimi Paesi del Mondo hanno avuto l’onore di ricevere tali riconoscimenti come, giusto per citarne qualcuno, la strepitosa Città Mediterranea di Nizza, il suggestivo Insediamento di Chinchorro in Cile, il caratteristico Complesso Archeoastronomico di Chankillo in Perù ed lo straordinario Tempio di Kakatiya Rudreshwara in India.

siti-unesco-montecatini-terme

Facciamo presente che il Porto di Liverpool è stato rimosso dalla lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO a causa dei continui interventi urbanistici ed architettonici mentre Venezia ha evitato l’iscrizione tra i siti Unesco in pericolo grazie alle decisioni del Governo sul blocco del passaggio delle grandi navi davanti a San Marco ed al Canale della Giudecca.

Per le loro straordinarie qualità naturalistiche ed ambientali sono state inserite nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO le Isole Amami-Oshima, Tokunoshima e Iriomote (Giappone), Getbol (Repubblica di Corea), il Complesso Forestale di Kaeng Krachan (Thailandia) e le Foreste Pluviali della Colchica (Georgia).

siti-unesco-nizza

Secondo un nostro modesto parere l’Italia è il Paese più bello del Mondo a prescindere dai siti UNESCO.

Nuovi siti UNESCO: immagini e foto