Visitare Castelmola: cosa vedere e come arrivare nel borgo del vino alla mandorla

Cosa vedere a Castelmola, borgo medievale che sovrasta la città di Taormina. Visita al centro storico: la piazza principale e gli edifici religiosi. Informazioni sugli eventi di punta.

castelmola-messina


Castelmola Turismo

Castelmola è ubicata in cima ad una collina in provincia di Messina ad un’altitudine di 500 metri sul livello del mare e domina dall’alto la città di Taormina da cui dista solo pochi chilometri.

Il piccolo borgo conserva intatto parte dell’impianto urbanistico medievale: oltre ad essere uno dei borghi più belli della Sicilia, è entrato a pieno titolo a far parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Sublimi le le viste panoramiche su Taormina, sull’Etna e sul Golfo di Giardini Naxos: affascinante di giorno, di sera Castelmola si ammanta di un’atmosfera che la rende ancora più suggestiva.


Leggi anche: Taormina vacanze consigli

castelmola-sicilia

Se state programmando vacanze sulla costa orientale della Sicilia, il borgo di Castelmola potrebbe essere un’ottima base d’appoggio. Come destinazione non solo è più economica rispetto alla vicina Taormina, ma è anche meno caotica e grazie alla sua posizione, in cima alla collina, permette di godere di un clima fresco e delle splendide vedute sulla costa ionica.

L’offerta alberghiera propone varie tipologie di sistemazioni, dagli hotel ai bed & breakfast ai residence ed appartamenti. Alcune di queste vantano bellissime vedute su Taormina e sull’Etna.

Per quanto riguarda l’enogastronomia locale per le vie del borgo si trovano ristoranti, taverne, trattorie ed enoteche dove ordinare le specialità della cucina locale accompagnate dal prodotto per eccellenza, il vino alla mandorla con essenza di arancia.

Storicamente offerto dal titolare di un famoso bar del paese ai turisti in segno di ospitalità, il vino alla mandorla è diventato un prodotto simbolo di Castelmola.

vedute-castelmola

Castelmola: attrazioni e luoghi di interesse

Il centro storico di Castelmola è un susseguirsi di vicoli, strade e piazze dal tipico fascino medievale. La visita può iniziare da Piazza Sant’Antonio che è stata costruita più di recente (1954) rispetto all’impianto urbanistico cittadino.

Del Castello medievale di Mola restano solo i ruderi ma vale la pena approfondire la sua storia e il ruolo centrale che ebbe per secoli. Nel Medioevo venne utilizzato come fortezza a scopo di vedetta e difesa ma anche come carcere per i prigionieri di guerra.


Potrebbe interessarti: Taormina dove mangiare bene spendendo poco

resti-del-castello-castelmola

Piazza Sant’Antonio e l’Antico Arco

Piazza Sant’Antonio è ubicata all’ingresso del centro storico di Castelmola. L’altra porta di accesso al borgo è invece Porta Saracena.

Piazza Sant’Antonio spicca per la sua pavimentazione a mosaico realizzata in pietra lavica alternata a pietra bianca che la rende il posto più scenografico di tutto il borgo e lo spot ideale per scattare belle foto.

Dal suo belvedere si staglia una vista sublime su Taormina con il suo Castello e sul Golfo di Giardini Naxos.

Sulla piazza si affaccia quella che un tempo era la Chiesa di Sant’Antonino, risalente al 1500. Oggi l’edificio ospita l’Auditorium Comunale. Spicca, inoltre, l’Antico Arco databile al 900 d.C., le cui caratteristiche strutturali rimandano all’epoca greco-romana.

piazza-santantonio-castelmola

La Chiesa di San Nicolò di Bari e la Chiesa di San Giorgio

La Chiesa di San Nicolò di Bari è la Chiesa Madre di Castelmola, fu edificata agli inizi del 1900 sui resti di un’antecedente cattedrale cinquecentesca.

Per quanto riguarda la facciata, questa spicca per la sua commistione di stili architettonici, dal gotico, al romanico passando per lo stile normanno. L’ingresso principale della chiesa è laterale, con un belvedere antistante.

Gli interni ospitano due statue del Settecento e alcuni dipinti del sedicesimo e diciottesimo secolo. Tra le opere d’arte si possono ammirare anche una statua lignea della Maddalena di scuola del Bagnasco e un pulpito in legno intarsiato.

La Chiesa di San Giorgio risale al 1400 ed è intitolata al santo patrono del paese. La facciata attira per la sua semplice linearità e per la torre campanaria inglobata nell’edificio e sovrastata da quattro pinnacoli piramidali.

Degni di nota sono il coro ligneo antico e la statua equestre di San Giorgio in legno, anch’essa molto antica e restaurata più volte nel corso dei secoli. La chiesa conserva inoltre diversi affreschi settecenteschi.

Segnaliamo infine la Chiesa della Santissima Annunziata risalente all’anno Mille. L’edificio è stato oggetto di lavori di recupero e ampliamento. Non è sempre aperta ai visitatori.

chiesa-san-nicolo-di-bari-castelmola

L’Icona della Madonna della Scala

Nei pressi della strada d’accesso al borgo si può ammirare, all’interno di una grotta scavata nella roccia, l’Icona della Madonna della Scala, un dipinto ad olio raffigurante la Vergine.

castelmola-centro-storico

Come raggiungere Castelmola

Per raggiungere Castelmola bisogna arrivare Taormina che è servita sia dalla SS114 e che dall’Autostrada A18 Catania-Messina.

Anche la SP10 è molto comoda per raggiungere Castelmola e può essere imboccata nei pressi di Capo Taormina.

Un consiglio che vi diamo, soprattutto durante i periodi di maggiore affluenza turistica, è quello di parcheggiare l’auto in uno dei parcheggi di Taormina e di utilizzare autobus della compagnia Interbus che in meno di quindici minuti vi porteranno a destinazione in tutta comodità.

castelmola-bar-turrisi

Eventi a Castelmola: la Festa di San Giorgio e la mostra di Presepi

Tra gli eventi di punta di Castelmola c’è la festa dedicata al Santo Patrono San Giorgio che ha luogo ogni anno il 13 aprile.

È una festività molto sentita dagli abitanti del luogo che si riuniscono per le vie del borgo festeggiando a suon di musica e di spettacoli d’intrattenimento.

Contestualmente si svolge anche una piccola fiera allestita nel centro storico.

Nel periodo natalizio, invece, Castelmola è nota per la sua mostra di presepi. Le viuzze del paese vengono abbellite con presepi di ogni tipo, dai più tradizionali ai più inediti. Inoltre vengono allestiti stand enogastronomici dove assaggiare e acquistare i deliziosi prodotti locali tipici delle festività.

castelmola-centro-storico

Castelmola immagini e foto