Visitare Varese Ligure: cosa vedere in uno dei “Borghi biologici certificati d’Italia”

Cosa vedere a Varese Ligure in provincia di La Spezia. I riconoscimenti ambientali come comune BIO ed eco-compatibile. Visita al Borgo Rotondo con i resti del Castello Fieschi e alla Chiesa di San Filippo Neri.

varese-ligure-la-spezia


Varese Ligure: distanza dal mare ed altitudine

Il borgo medievale di Varese Ligure si trova a 350 metri sul livello del mare a circa un’ora d’auto dalla Riviera Ligure di Levante. Il suo nome è legato a quello del torrente che lo attraversa, il Vara, è conosciuto ance con il nome de “Il Borgo Rotondo” per la particolare conformazione della piazza e si trova in provincia di La Spezia.

Inserito tra i Borghi più belli d’Italia e insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Varese Ligure si fa apprezzare per i suoi piccoli tesori storico-culturali e per la sua posizione nel cuore dell’entroterra spezzino all’incrocio tra importanti vie transappenniniche.


Leggi anche: Visitare Varese consigli

La cittadina ha tutte le carte in regola per trascorrere un soggiorno a ritmo lento lontani dal turismo di massa nel cuore dell’Alta Valle del Vara ed è uno dei 6 borghi più caratteristici e suggestivi della Liguria da visitare in autunno.

A Varese Ligure potrete dedicarvi all’equitazione, alla pesca sportiva di trote e anguille nel fiume Vara, a passeggiate in mountain bike oltre a partecipare ad escursioni guidate sui monti dell’Appennino Spezzino.

varese-ligure-valle

Varese Ligure: borgo biologico ed eco-compatibile

Sapevate che Varese Ligure è stato classificato da Legambiente come uno dei comuni più eco-compatibili d’Italia?

È stato premiato infatti per l’assenza di agenti inquinanti come l’ossido di carbonio e per la qualità dei servizi urbani come la gestione dei rifiuti, il trattamento delle acque, i trasporti e la tutela del paesaggio.

Inoltre Varese Ligure ha ottenuto il riconoscimento di “miglior comune rurale dall’Unione Europea” e di “comune BIO italiano”.

In generale tutta l’Alta Valle del Vara è conosciuta come “Valle del Biologico” grazie alla presenza di un gran numero di aziende agricole e di produttori locali. La valle, infatti, può vantare prodotti biologici di altissima qualità.


Potrebbe interessarti: Varese dove mangiare bene spendendo poco

Tra i più rappresentativi del territorio segnaliamo i funghi porcini e le castagne, utilizzati per preparare una varietà di piatti della tradizione locale.

Inoltre Varese Ligure è noto per la produzione di miele biologico e per la coltivazione dei frutti di bosco. Ottimi anche i formaggi tra cui “la Baciccia” e “lo Stagionato de Vaise”.

varese-ligure-panorama

Varese Ligure: attrazioni e luoghi di interesse

Varese Ligure conserva un ricco patrimonio storico-culturale, espressione di una forte identità territoriale.

Tra le attrazioni da non perdere troviamo la Chiesa di San Filippo Neri e la Chiesa di San Giovanni Battista, il Borgo Rotondo con il Castello Fieschi, Palazzo Ferrari e la Torre Civica.

varese-ligure-centro-storico

Palazzo Ferrari – Varese Ligure

Palazzo Ferrari deve la sua fama alla cappella privata dove furono celebrate le nozze tra Domenico Pallavicini e Lugia Ferrari, la donna a cui Foscolo dedicò l’ode “A Luigia Pallavicini caduta da Cavallo”.

Oggi il giardino privato del palazzo ospita il Monumento ai Caduti.

varese-ligure-architettura

Torre Civica – Varese Ligure

La Torre Civica di Varese Ligure in origine era la torre campanaria della chiesa del convento dei frati agostiniani, la Chiesa di Santa Croce.

Quando questa fu sconsacrata, le sue opere d’arte furono trasferite nella Chiesa di San Giovanni Battista. Oggi l’edificio ospita manifestazioni ed eventi culturali.

varese-ligure-torre-civica

Borgo Rotondo – Varese Ligure

Borgo Rotondo fu edificato nel Basso Medioevo dai conti Fieschi con la funzione di borgo fortificato. Il piccolo centro medievale era dotato di mura perimetrali, di fossato e di porte d’accesso di cui oggi resta Porta Sottana.

Borgo Rotondo aveva una forma ellittica e racchiudeva le due piazze principali: Piazza Fieschi e Piazza Castello.

All’interno si trovavano le abitazioni, i portici che fungevano da magazzini e laboratori, una chiesa intitolata alla Vergine e un edificio dove si amministrava la giustizia chiamato la Casa della Ragione.

Nella piazza centrale si svolgeva il mercato, insomma era una sorta di microcosmo con una vita a sé stante.

varese-ligure

Castello Fieschi – Varese Ligure

Borgo Rotondo era dotato anche di un Castello, fatto costruire dai Conti Fieschi come dimora signorile, oggi solo parzialmente integro.

Il Castello era dotato di due torri, la torre del Piccinino edificata nel 1435 e la Torre di Manfredo Landi del 1472. La più alta era dotata di armamenti bellici molto avanzati per l’epoca.

Oggi il Castello Fieschi ospita mostre ed eventi.

Visitare Varese Ligure: cosa vedere in uno dei borghi più BIO d'Italia

Ponte di Grecino – Varese Ligure

Degno di nota anche il Ponte di Grecino o Grexino che conduce all’omonimo quartiere medievale, l’insediamento urbano più antico di Varese Ligure.

È uno degli spot fotografici più belli grazie alla prospettiva dal torrente che permette di ammirare i due versanti opposti della cittadina.

ponte-grexino-varese-ligure

Chiesa di San Filippo Neri e Santa Teresa d’Avila – Varese Ligure

Sulla piazza dove si affaccia il Castello Fieschi troviamo anche la Chiesa di San Filippo Neri e Santa Teresa d’Avila, consacrata nel 1600 e annessa al Convento delle Monache Agostiniane.

Qui in origine le monache si dedicavano alla coltivazione di erbe aromatiche, alla produzione di dolcetti a base di pasta di mandorle e alla tessitura della canapa e del lino.

La facciata si distingue per la particolarità di avere due torri campanarie gemelle. Gli interni si presentano in stile barocco con un altare impreziosito da colonne in marmo e da un gruppo ligneo della Madonna di Caravaggio.

varese-ligure-ponte-romano

Varese Ligure: immagini e foto